La fattibilità è la fase più delicata ed è la vera espressione dell’esperienza di MGRD. Le principali aree per le quali MGRD può offrire le sue competenze in materia di fattibilità sono l’underbody, l’upperbody e tutte le finizioni del veicolo. La velocità nel realizzare le verifiche dei target di prodotto, processo, degli standard e delle normative tecnico/legislative si combina con esperienza e abilità nel prevedere e trovare soluzioni immediate dando in tempi rapidi il concreto stato di fattibilità del modello stile.

E’ solo però grazie alla capacità di comunicare, alla propositiva e alla condivisione delle soluzioni e d esperienze che i nostri team di fattibilità instaurano una condizione di collaborazione creativa volta all’individuazione di soluzioni innovative e funzionali per dare forma all’intento stilistico.

Le principali attività di fattibilità MGRD sono:

  • Sezioni tipiche 3D e relativo libro delle sezioni o messa intavola.
  • Definizione di partenze e flange principali, e modellazione rapida delle travi.
  • Packaging
  • Analisi 2D di fattibilità stampaggio e ingnezione.
  • Distinta base preliminare.
  • Check list di fattibilità.

In questa fase MGRD è in grado di accelerare la modellazione di travi e nodi con il fine di realizzare in anticipo le seguenti attività integrabili alla fattibilità.

  • Verifiche CAE: Per alcuni specifici e prevedibili problemi strutturali che potrebbero incidere sullo stile. Un esempio tipico è rappresentato dai requisiti per l’impatto pedone.
  • Verifiche di stampaggio: Per gli elementi esterni stampati abbiamo le competenze per analizzare, in modo preliminare, le fattibilità stampi e di suggerire il metodo di stampaggio. Possiamo quindi simulare lo stampaggio con una particolare attenzione al raggiungimento degli obiettivi qualitativi delle porzioni estetiche più complesse e critiche.
  • Analisi della strategia di assemblaggio: Possiamo, fin dalle prime fasi di fattibilità, considerare I principali vincoli prodottivi e di assemblaggio. Possiamo quindi spingendoci fino alla proposta di attrezzature e loro layout, sia per la realizzazione del prototipo che per la produzione, con il fine di ottenere la fattibilità della soluzione di stile.
  • Realizzazione di superfici di stile: Possiamo proporre superfici di stile di classe C e B, che si basano sull’intento stilistico iniziale, con il fine di dare rapidamente agli stilisti una possibile soluzione di convergenza o semplicemente per dimostrarne il contrario.